Post

Visualizzazione dei post da 2011

RIFLESSIONI DI FINE ANNO....

Immagine
Questo è il periodo dell'anno nel quale si cominciano a trarre le conclusioni su come si è sviluppata la gestione del nostro salone di bellezza. Per qualcuno è stato un anno importante nonostante le difficoltà congiunturali, per altri un anno da dimenticare. E' il momento in cui si comincia anche a pensare all'anno che verrà. Ma prima di pensare al futuro, una riflessione sull'anno che sta per terminare va fatta.
Prima cosa sulla quale dovresti riflettere è capire se hai le idee chiare su quelli che sono i fondamentali economici e fiscali del tuo salone; che fiches servizi in media hai fatto nel 2011? Quante tasse hai pagato e quante potevi pagarne di meno se ottimizzavi meglio i costi tra cui in primis gli acquisti prodotti ? Quanti passaggi cassa hai avuto nei vari giorni della settimana mediamente ? Quanti servizi tecnici e stilistici hai sviluppato sulla tua clientela ? Quanta vendita? In che percentuale rispetto alle pieghe ? Quali sono i margini di miglioramento…

NON SAI COME FAR CRESCERE IL TUO SALONE ?

Immagine
Sicuramente sarai un parrucchiere che ha capito l'importanza di raccogliere i dati del tuo salone. Avrai magari un software oppure utilizzi il vecchio metodo classico di raccolta "a penna" delle tue fiches. Se ancora non raccogli nemmeno manualmente i tuoi dati, avrai capito, leggendo i post del mio blog quanto è importante avere sotto controllo i dati economici della tua attività . Probabilmente vorrai crescere; hai aspettative di maggiori guadagni a partire proprio dal 2012. Hai tanti numeri in testa ma non hai nessuno che ti affianca per poterli sviluppare. Sai fare bene il tuo lavoro di parrucchiere, ma chi ti aiuta a sviluppare e pensare strategie di potenziamento dei ricavi e di ottimizzazione dei costi ? Magari il tuo commercialista è bravo a presentarti alle scadenze gli f24 da pagare, ma ti aiuta a capire quali sono le leve che si devono muovere per guadagnare di più ? Il nostro studio di consulenza punta proprio su questo aspetto. Partendo da una attenta gesti…

LA GESTIONE DELLA LIQUIDITA'

Immagine
Quante volte ti sei trovato nella condizione di non avere sufficiente liquidità per far fronte ai tuoi impegni e alle tue scadenze fiscali ?
Ho conosciuto nella mia attività decennale nel settore dei saloni di bellezza tantissimi tuoi colleghi che puntavano esclusivamente a crescere, ma avevano sempre grandi problemi di gestione della moneta. Dopo che abbiamo potuto collaborare con loro, siamo riusciti finalmente a far capire a questi tuoi colleghi quanto sia importante gestire in modo consapevole la propria liquidità. Nelle nostre consulenze e per i clienti con i quali abbiamo l'onore di collaborare fiscalmente, l'aspetto monetario lo mettiamo al pari di quello reddituale e di quello legato all'ottimizzazione dei costi fiscali. Proprio per questo motivo, oggi voglio omaggiarti di un efficiente foglio di calcolo con il quale potrai iniziare ad ottimizzare tale aspetto. Il file si divide per mensilità. C'è una parte introduttiva dove dovrai indicare la tua disponibilit…

CONTROLLIAMO I COSTI....

Immagine
Ci stiamo avvicinando alla fine dell'anno ed è arrivato il momento di fare un resoconto di quello che è stato l'anno che sta per terminare, e anche il momento per pianificare strategicamente l'anno successivo che entrerà da qui a un mese circa.
Uno dei lavori che facciamo con i nostri clienti è quello di tenere sotto controllo le percentuali di costi relativi alla gestione.
Per ottenere a fine anno una redditività almeno pari al 15% del fatturato, bisogna impostare un acquisto prodotti per l'anno 2012 che non deve superare il 22% del totale fatturato previsto. Nel foglio di excel che potrai scaricare a fondo pagina, troverai nella parte alta del file proprio delle caselle dove dovrai indicare tale importo relativo al costo del venduto.
Sempre in alto troverai una casella dove andrai ad indicare i ricavi attesi. Dopo i costi del venduto che sono variabili, dovrai indicare il budget relativo alla pubblicità (che non deve scendere sotto il 5% del tuo fatturato previsto).…

UN FILE PER AVERE CONSAPEVOLEZZA

Immagine
Essere consapevoli dei fondamentali relativi ai numeri del nostro salone è essenziale per capire quali strategie poi dovranno essere messe in pratica al fine di aumentare la propria redditività.Oggi voglio omaggiarti di un file di excel creato da me che ti permetterà di avere sotto controllo i principali indici economici del tuo salone. Troverai come prima pagina le indicazioni per come usarlo. Leggi con attenzione e se per caso qualcosa non ti è chiaro scrivimi i tuoi dubbi a gestione@alteregoconsulting.it . Ricordati che per avere successo servono idee consapevoli e azioni massicce. Intanto con questo file probabilmente potranno nascere in te alcune riflessioni importanti per impostare un 2012 nel miglior modo possibile. Spero vivamente che tu possa usare questo file nei migliori dei modi. Alla prossima. Angelo.
NB per scaricare il file clicca sul link sotto riportato. Ti aprirà una pagina del nostro sito. Scorrendo la pagina in fondo troverai la parte "Gestione Economica" …

ULTIMI MESI DELL'ANNO: LA PROVA DEL 9

Immagine
Ci stiamo avvicinando alla fine dell'anno e come tutte le volte che si avvicina questo periodo, se non abbiamo ben organizzato e pianificato attraverso budget e piani preventivi il nostro salone, ci potremmo trovare in difficoltà con il fisco e con la liquidità necessaria per far fronte ai vari impegni.
Novembre, mese in cui scadono tre importanti imposte: iva terzo trimestre e inps personale (16/11) e secondo acconto imposte IRPEF/IRES E IRAP 2011 (30/11). Questo è un momento in cui, anche le entrate a volte non sono abbastanza sufficienti per far fronte a tale impegno di tipo fiscale. Cosa può salvarci ? beh, noi diciamo sempre... una buona pianificazione che inizia a gennaio. Sapere ad inizio anno quanta liquidità dovrà essere disponibile a novembre per pagare le imposte attese attraverso un rendiconto finanziario ci permette di arrivare a novembre con la possibilità di pagare ciò che è richiesto dal fisco, grazie ad una pianificazione "scientifica" dei flussi di cas…

COME PROPORRE SERVIZI E PRODOTTI IN SALONE .. TERZA PARTE

Immagine
In questa terza parte voglio svelarti un importante segreto per vendere più servizi e prodotti in salone. Conosci una delle regole auree della comunicazione ? Quando comunichi qualcosa a qualcuno devi essere bravo sia nel dare il giusto contenuto (quello che la cliente si aspetta) sia nel saper creare la giusta relazione in base a come è la tua cliente. Il concetto di rapport nella vendita è fondamentale. Siccome il cliente si deve fidare di te, la tua abilità nel far crescere la tua credibilità è il primo obiettivo che devi conquistare. Una delle tecniche per conquistare la fiducia del cliente è "la tecnica del ricalco e guida...". Riallacciandomi al post precedente sulle domande che devi fare per sensibilizzare il bisogno del cliente, ci può essere che nel colloquio il cliente ti obbietti qualcosa. Per superare l'obiezione e conquistare la sua fiducia, devi "ricalcare" cioè ripartire proprio da quanto egli ti dice. Esempio. "Io credo che non mi sta bene…

COME PROPORRE SERVIZI E PRODOTTI IN SALONE.. SECONDA PARTE...

Immagine
Dopo aver stabilito quanto sia importante avere in salone "un clima coinvolgente", parliamo oggi di alcune strategie necessarie per incrementare i servizi e le vendite. Ti avevo già detto in un post precedente che il parrucchiere non deve parlare del prodotto o del servizio (non deve essere metaforicamente un "farmacista" che da informazioni sulla medicina da prendere), ma deve parlare del BISOGNO che il cliente ha e che deve soddisfare se vuole ottenere un risultato in termini di maggiore bellezza e benessere del capello (metaforicamente... bisogna essere bravi medici che formulano precise diagnosi). Il punto di partenza è quindi sviluppare una capacità di "vedere" sulla testa del cliente un risultato da ottenere e comunicarglielo. Comunicare vuole dire "condividere" quindi la bravura del parrucchiere e dei suoi collaboratori è proprio quello di lanciare un'idea in modo convinto e lasciare che il cliente la elabori e alla fine decida per i…

COME PROPORRE SERVIZI E PRODOTTI IN SALONE...PRIMA PARTE...

Immagine
Guarda questa immagine.... che tipo di emozione ti suscita ??? Sicuramente sei attratto da questo tipo di atteggiamento vero ? Siccome oggi parliamo di proposta e quindi di fiches media in euro (scontrino medio), il primo concetto che devi metterti in testa, tramite una domanda è: "Nel mio salone siamo così entusiasti ?.... Se la risposta è positiva, allora ti consiglio di leggere direttamente il prossimo post sulla proposta. Se invece hai margini di miglioramento domandati: "come posso creare nel mio salone un clima entusiasta ed emozionante come quello rappresentato dalla foto ?"  Se il clima che si respira nel tuo salone è rappresentato, spesso o di frequente, da un certo senso di preoccupazione, di invidia, di individualismo, di scetticismo, di rassegnazione (per la crisi o per altri motivi), allora non pensare a proporre ma pensa a cambiare, prima di tutto, pensieri limitanti e lavora da subito sulla creazione di un clima più coinvolgente e più attraente. Un prece…

L'IMPORTANZA DEL BUDGET E DELLA GESTIONE SPECIALISTICA

Immagine
Un salone di bellezza deve in qualche modo pensare che oggi per stare sul mercato non basta più SOLO seguire quello che le aziende di settore ci dicono (stile, moda, tecniche innovative, congressi in città di lusso, pedane per sentirsi importanti...); tutto questo fa parte del gioco e tali esperienze ci portano sicuramente a migliorare, ma non ci portano sinceramente a centrare l'obiettivo più importante: GUADAGNARE !!! Ti faccio una domanda: sei soddisfatto di quanto guadagni ? Se la risposta è si, allora vai a fare corsi, congressi, viaggi e divertiti !!! Se invece non sei soddisfatto dei tuoi guadagni la risposta la puoi trovare solo attraverso un'attenta analisi gestionale e fiscale fatta da società, come la nostra, che non vogliono che tu cresca per venderti prodotti, ma vogliono che tu cresca per far si che tu possa toglierti le tue soddisfazioni (insieme a quelle che ci togliamo noi quando aiutiamo i nostri clienti a crescere). Ma come si può guadagnare di più oggi ? L…

FICHES PER ADDETTO: UN ALTRO ELEMENTO PER CAPIRE

Immagine
Ogni parrucchiere oggi vuole guadagnare. Ma cosa significa guadagnare ? Fatturare ? Avere il salone pieno di gente ? Avere tanti collaboratori che sanno lavorare bene ? Guadagnare significa soprattutto capire quanto ti rimane in tasca dopo che hai pagato le imposte, i prodotti, gli stipendi, le spese generali. Un salone che guadagna è un salone che produce redditività. Non conta quanto fatturi e quanti dipendenti hai. Conta misurare quanto ti rimane in tasca a fine mese. Molti saloni puntano sui fatturati e per questo assumono senza riflettere su un aspetto importante; un dipendente ti costa sia in termini di stipendio, sia in termini di contributi, sia in termini di studi di settore. Un operaio assunto ti comporta un aumento della fatturazione di almeno 35.000 euro. Non ha un gran senso avere il salone pieno di collaboratori se poi a fine mese non riusciamo ad avere ALMENO IL 20% di soldi per te. Quello che incassi a fine giornata non è tutto il denaro che ti meriti. Se sei bravo a …

LA PIEGA DA SOLA... TI FA PERDERE.. A MENO CHE...

Immagine
Questa che vedi nella foto potrebbe essere l'espressione che potresti fare se dai tuoi dati leggessi che.... la piega da sola non basta a farti guadagnare.
Sembra scontato ma adesso ti dirò anche matematicamente perchè ti dovresti preoccupare se hai pochi servizi che accompagnano la piega.
Partendo dal presupposto che la piega è svolta in salone da un tuo collaboratore che ha acquisito la qualifica di operaio, il costo per la mano d'opera si aggira a circa 0.19 centesimi di euro al minuto. Se questo operaio è veloce e riesce a svilupparti una piega ogni 15 minuti, allora sei fortunato perchè riesci a guadagnarci qualcosa. Spesso ci sono operai che impiegano circa 30 minuti per fare una piega. Se ipotizziamo questo caso, il costo della mano d'opera arriva ad euro 5.70. A questo costo ci devi aggiungere i costi generali della struttura (luce, acqua, gas, affitto, mutuo, commercialista ecc) che abbiamo calcolato essere pari ad un coefficiente di 2.80. Quindi devi moltiplicar…

FICHES OTTIMALE IN SALONE

Immagine
Guadagnare di più. E' un obiettivo di tutti i parrucchieri proprio oggi che è davvero difficile far quadrare i conti. Uno dei modi per crescere è ovviamente legato allo scontrino medio, ovvero a quanto spende mediamente il mio cliente in salone. Lo sai ? Spero di si. E' molto importante saperlo. Oggi voglio darti un parametro per capire se hai uno scontrino medio ottimale. Prendi il prezzo della piega, sommalo al prezzo del taglio e aggiungi un 25% in più. Facciamo un esempio. Se la tua piega costa 16 euro e il tuo taglio 15, dovrai sommare le due cifre (16 + 15 = 31) e a questo importo aggiungere il 25% (31 x 1,25.. moltiplica 31 per 1 virgola 25 = 38,75). Da questo importo scorpora l'iva (38,75 / 1,2  ... dividi per 1 virgola 2 = 32,29). Il tuo riferimento per la fiche ottimale in euro in salone iva esclusa è pari a euro 32,29. Quanto sei lontano da questo importo se quelle sono le tariffe dei tuoi servizi ? Questo ti fa capire se stai proponendo nel modo giusto o se in…

RIUNIONE "COCA COLA"

Immagine
Ogni salone deve necessariamente comunicare continuamente con il proprio team i risultati ottenuti e gli obiettivi da raggiungere. Una riunione è piacevole per i tuoi dipendenti se applichi alcune regole di fondamentale importanza.
La prima fra tutte : "la riunione va fatta dentro l'orario di lavoro". Non dobbiamo chiedere del tempo ulteriore ai nostri collaboratori ma investire poco tempo all'interno dell'orario di apertura. Solo facendo così avrai successo sui tuoi ragazzi che vedono spesso la riunione come qualcosa che "gli toglie del tempo libero". Non ragionare da piccolo imprenditore:  "se faccio la riunione durante l'orario di apertura non posso fare un cliente in più". Quel cliente in più lo recupererai con gli interessi grazie alla motivazione che sarai in grado di trasmettere durante il tuo intervento.
La seconda regola: "brevità". La riunione non deve durare oltre i 15 minuti. Si deve ragionare spesso con i ragazzi su…

COME VENDERE UN PRODOTTO, UN SERVIZIO O UN TRATTAMENTO IN SALONE

Immagine
Dopo oltre 14 anni che giro per i saloni e faccio consulenza ai parrucchieri, il problema che il 99.9% dei saloni hanno è proprio quello di proporre servizi e prodotti ai propri clienti. I titolari si lamentano spesso perchè i propri collaboratori non riescono a "guadagnarsi lo stipendio" perchè non fanno nulla per consigliare un prodotto o vendere un servizio. Perchè è tanto difficile vendere ? PROPRIO PERCHE' prima di tutto si usa il verbo "vendere". In Italia purtroppo esiste una convinzione limitante legata alla vendita, quando invece è l'attività più entusiasmante e ricca di soddisfazioni che ognuno dovrebbe vivere almeno una volta nella vita. Siccome per molti comunque vendere significa "appioppare" qualcosa a qualcuno, io consiglio ai titolari di sostituire "vendere" con "consigliare". Metaforicamente, noi non dobbiamo pensare di essere dei farmacisti che vendono farmaci, ma medici che consigliano nella ricetta di compr…

L'IMPORTANZA DEL BUDGET

Immagine
Il ruolo del commercialista non dovrebbe essere solo quello di chiamarti per dirti quanto devi pagare alla scadenza relativa a Iva, Irpef, Inps. Dovrebbe essere invece un partner che ti segue da gennaio a dicembre per consigliarti tutte le strategie per ottimizzare i costi e aumentare i ricavi affinchè tu possa a fine anno guadagnare il giusto per quanto sforzo ci metti nel gestire il tuo salone. Il nostro obiettivo come studio di consulenza si basa proprio sul dare al nostro cliente una guida per raggiungere una redditività sufficientemente buona (almeno pari al 20% del fatturato). Per fare questo noi utilizziamo uno strumento: il budget. Ad inizio anno impostiamo le strategie sia in termini di politiche di acquisto dei servizi e dei prodotti, sia in termini di produttività del titolare e del suo team. Oggi voglio darti un consiglio su quanto il tuo collaboratore deve riuscire a produrre in virtù del ruolo che svolge nel salone. Parliamo prima dell'apprendista assunto da meno di…

COSA INCIDE FORTEMENTE SUGLI STUDI DI SETTORE...

Immagine
Quando arriva il momento di pagare le tasse, non credo che i contribuenti siano molto contenti, tanto meno un parrucchiere che oggi fa veramente molta fatica a far quadrare i conti. Ci sono poi gli studi di settore a dare qualche problemino in termini di imposte; se non sei dentro la congruità e la coerenza, nonchè dentro i parametri della normalità economica, ci possono essere controlli qualora il parrucchiere non si adegua in sede di dichiarazione dei redditi.
Ma quali sono le voci di costo che incidono molto sulla congruità degli studi di settore per un parrucchiere? Forse lo sai, ma se invece ti manca questa informazione oggi ti svelo alcune cose importanti. La prima voce di costo è legata alla forza lavoro. I dipendenti hanno un peso in quanto se assumi è normale che il fisco si aspetta che il tuo fatturato debba crescere. Se hai in carico operai qualificati full time, il peso in termini di dichiarazione dei ricavi ammonta a circa 30.000 euro. Quindi, ogni operaio deve almeno fa…

L'IMPORTANZA DELLE FICHES

Immagine
Avere successo vuol dire "far accadere ciò che vuoi". Un parrucchiere imprenditore di se stesso, se vuole definirsi uomo di successo deve avvicinarsi e magari anche centrare quelli che sono i propri sogni, le proprie aspettative. Una volta stabiliti quelli che sono gli obiettivi da raggiungere, c'è solo un modo per capire se stiamo andando verso la direzione giusta: MISURARE LE PERFORMANCE. Non si può più gestire un salone senza misurare i numeri legati ai nostri servizi, al flusso di clientela, alla produttività dei nostri collaboratori. Più abbiamo chiarezza, meglio possiamo intervenire con strumenti consulenziali, formativi, di coaching, finalizzati ad incrementare quei risultati non del tutto soddisfacenti. La fiche diventa quindi uno strumento importante per misurare le performance di tutto il salone. Oggi esistono anche molti sistemi informatici che possono essere utilizzati per favorire la gestione numerica del salone. Anche noi utilizziamo un software molto effi…

L'IMPORTANZA DEL PUNTO DI PAREGGIO

Immagine
Avrai sicuramente sentito in questi ultimi anni parlare che ormai il parrucchiere non può pensare solo a formarsi su aspetti tecnici (tagli, colore ecc) ma anche e soprattutto su tematiche che riguardano la gestione del proprio salone. Essere parrucchieri oggi vuol dire saper prima di tutto gestire, sia i numeri che le persone che lavorano nel proprio team. Spesso il parrucchiere non riesce da solo a fare anche l'imprenditore attento ai numeri e per questo si avvale della collaborazione di esperti consulenti (il motivo per cui ci scelgono sia per questioni legate alla gestione fiscale che per la gestione dei collaboratori e nella lettura dei numeri rilevati con software o manualmente). Uno degli indici più importanti che un parrucchiere titolare di salone deve conoscere è il PUNTO DI PAREGGIO, in inglese Break Even Point. Cos'è il punto di pareggio ? E' quanto devo incassare per coprire tutti i costi di gestione, sia fissi che variabili. Mi dice anche dopo quanti giorni d…

Nasce un nuovo modo di fare consulenza...

Immagine
Io che da anni seguo saloni come il tuo, sono davvero molto soddisfatto della nascita di questo blog, perchè è davvero con molto piacere che intendo condividere con te la mia esperienza nel settore della gestione del salone maturata in oltre 13 anni di attività.
Il nostro studio Alter Ego Consulting Srl di Gubbio sviluppa diversi servizi SPECIFICI per il tuo settore: dalla contabilità, alla formazione su tematiche quali gestione del salone, vendita, public speaking, comunicazione (abilità necessarie per diventare imprenditori di successo). Svolgiamo consulenze anche presso i saloni, affiancando il titolare per trasferirgli al meglio abilità utili per condurre verso risultati economici importanti il proprio salone.
Per iniziare oggi voglio parlarti di fisco: il tuo commercialista ti ha informato su tutte le spese che si possono detrarre e di tutti i costi che si possono dedurre per pagare di meno ? Tra quelle più importanti io ricordo sempre... i fondi pensionistici. Per chi si trova …