COWORKING... UNA SOLUZIONE MA NON PER TUTTI

Stanno nascendo anche in Italia (oggi apre un centro estetico a Montecatini Terme http://www.lanazione.it/montecatini/coworking-centroestetico-1.421057  ) saloni di bellezza in modalità coworking, ovvero liberi professionisti con propria partita iva che lavorano nello stesso salone, condividendo spazi e spese.
In un momento in cui il costo del lavoro non incide più come dovrebbe per il 35% sul fatturato, ma incide per oltre l'80% dei saloni per percentuali maggiori a causa della crisi, la soluzione di condividere con altri parrucchieri o altre estetiste il proprio spazio all'interno di un salone risulta essere una opportunità davvero performante per le tasche di chi opera in questo settore.

La normativa italiana si è adeguata a quella anglosassone dove da anni ormai esiste questa formula. Tra i vantaggi, sicuramente mettiamo quello economico, in quanto un affitto di una poltrona  potrebbe far incassare dalle 600 alle 1200 euro al mese, oltre alla condivisione delle spese quali affitto e utenze. Tra gli svantaggi sicuramente mettiamo la perdita della propria autonomia gestionale del salone; lo stile e la visione dell'imprenditore non sarà più dettata dalla sua personale creatività, ma ognuno all'interno del salone potrà sviluppare lo stile e il metodo che crede migliore. Qualche frizione potrebbe nascere come ad esempio per chi gestisce il salone attraverso una società; l'intelligenza di sapersi adattare all'altro ed integrarsi caratterialmente sta alla base di questo nuovo rapporto di lavoro.


Per saperne di più contatta il nostro studio fiscale dedicato a parrucchieri ed estetiste al numero 075.927.63.57.

Post popolari in questo blog

COME ACCOGLIERE UN CLIENTE IN SALONE

DATI IMPORTANTI DA SAPERE

FICHES OTTIMALE IN SALONE